Potatura degli alberi… perché è importante

Consigli per la cura degli alberi 

PotaturaNon è necessario essere professionisti per curare e potare alberi da frutto ed ornamentali. Di seguito una guida con le spiegazioni e i consigli più importanti per la cura degli alberi:

  • potatura degli alberi da frutta ed ornamentali
  • cura delle lesioni e dei tagli da potatura
  • messa a dimora di da alberi da frutta 
  • difesa dalle malattie e dai parassiti

 

Perché potare? 

Da centinaia di anni ormai, è noto che potare regolarmente un albero da frutto è fondamentale per un raccolto abbondante ed un’ottima crescita delle piante.

Cinque validi motivi per potare un albero da frutta:

  1. la corona riceverà più luce e i frutti saranno più gustosi.
  2. l’albero sarà più ossigenato, il fogliame più asciutto e il rischio di malattie funginee sarà minore.
  3. le parti legnose più vecchie verranno eliminate per dare spazio a quelle nuove.
  4. la coltivazione e la cura della pianta sarà più facile.
  5. gli alberi saranno più robusti e vitali, con rami più resistenti alla intemperie.

 

Quando è importante effettuare la potatura?

Potatura invernale: la potatura invernale è la più importante, grazie a questa operazione gli alberi potranno essere regolati per favorire una crescita migliore.
La potatura è da evitare durante il periodo del gelo, per evitare che le piante soffrano e che i rami possano spazzarsi.
Il periodo migliore per la potatura è il mese di marzo, prima della germogliazione.

Potatura estiva: la potatura estiva è da effettuare soprattutto sulle parti germogliate delle piante che presentano una crescita molto rigogliosa e pochi frutti.
E’ sconsigliato potare prima di agosto poichè l’albero potrebbe ancora germogliare, Questa germogliazione chiamata tardiva è dannosa poichè la pianta non riuscirebbe a maturare completamente a causa del gelo.
La potatura dell’albero di ciliegie è consigliabile subito dopo la raccolta dei frutti. L’albero di ciliegie potato in inverno o in primavera rimarrà danneggiato e i frutti saranno meno gustosi.

caendario della potatura

 

Quali rami sono da tagliare?

Il principio base più importante per ridare ossigeno e favorire la crescita di nuovi germogli consiste nello sfoltire gli alberi nelle parti più fitte di vegetazione, eliminando rami interi o ramoscelli. Spesso si tende erroneamente a potare i rami so

lo in parte, per dare forma all’albero; il risultato è una germogliazione esagerata verso l’alto e una mancanza di frutti.

 

le parti piu fitteLe parti più fitte: spesso i rami crescono fittamente uno accanto all’altro e i rami superiori tolgono la luce a quelli inferiori.
Eliminate completamente i rami inferiori, ormai cadenti e rinsecchiti, preservando così i superiori.

 

 

 

rinnovo del legnoRinnovo del legno da frutto: i frutti crescono solo sulle parti legnose cosiddette fruttifere.
Eliminate le parti legnose fruttifere più secche e indebolite per incentivare la crescita di parti nuove legnose.

 

 

 

 gli alberi con il cancroGli alberi con il cancro della corteccia: il cancro della corteccia è una malattia terribile per un albero.
Le parti colpite devono essere eliminate attentamente con un seghetto o uno scalpello.in caso di contagio eliminare anche i rami.
Proteggere le lesioni con un adeguato mastice protettivo e curativo per le piante.

Una corretta potatura

La potatura creerà delle lesioni e la guarigione di questa dipenderà dall’accuratezza del taglio. Gli alberi hanno sul tronco e sui rami principali una protezione naturale che favorisce la cicatrizzazione. Per far in modo che ciò avvenga è necessario potare i rami in prossimità del tronco, utilizzando gli attrezzi corretti.

La potatura delle piante ornamentali

Le piante ornamentali non potate fioriranno solo nella parte superiore dell’arbusto; la parte inferiore sarà dunque spoglia. Per questo si consiglia la potatura ogni due o tre anni, eliminando i rami più vecchi dalla base della pianta. La luce riuscirà quindi a ripenetrare all’interno dell’arbusto portandolo a una nuova germogliazione.